la tua vacanza di emozioni

mare natura storia tradizioni escursioni eventi gastronomia folklore sport

  • Ripa
  • Aerea lungomare Mattei
  • Grotta sabbia
  • Trabucco
  • Marina piccola notte
  • Costone castello tramonto
  • Alba
  • Faro
  • Kitesurf
  • Penisola San Francesco
  • Faro all'alba

Il quartiere Junno di Monte Sant'AngeloE' il Comune più alto del Gargano: dall'alto dei suoi 843 metri si gode una meravigliosa vista sul Tavoliere e sul golfo di Manfredonia. Lo si raggiunge attraversando la Foresta Umbra o percorrendo la litoranea per Mattinata.
E' il centro più carico di storia e di tradizioni e deve il suo sviluppo alla fine del V secolo, quando, secondo la tradizione, l'Arcangelo Michele apparve in una grotta. I Longobardi, che in quel periodo dominavano nell'Italia meridionale, ne fecero il loro santuario nazionale. In breve divenne rinomato in tutta la Cristianità e meta obbligata non solo per i pellegrini di tutta Europa, ma anche per i Crociati in partenza per Gerusalemme, per papi e sovrani.
La grotta sede del Santuario di San Michele ArcangeloSi accede al Santuario, scendendo per una lunga ed ampia scalinata. Le porte d'ingresso sono di bronzo e furono fuse a Costantinopoli nel 1076 per conto del nobile Pantaleone di Amalfi. Gli altari e le immagini che le adornano sono scolpite nella stessa roccia della grotta. Sull'altare centrale, invece, troneggia la bianca e meravigliosa statua marmorea di Andrea Sansovino e, sul presbiterio, la cattedra vescovile scolpita su pietra del XII sec. La Basilica, più volte saccheggiata, non ha potuto, purtroppo trasmettere gli oggetti preziosi donati da sovrani e pellegrini.
Presso la Basilica vi è il Museo di S. Michele Arcangelo con tele, opere artigianali ed innumerevoli sculture, alcune delle quali sono di Acceptus (XI sec.), l'arcidiacono della Basilica, che dette una grande impronta all'arte Romanico Pugliese.
Meritano di essere visitate anche le chiese di S. Pietro con l'annesso Battistero (più noto come Tomba di Rotari), di S. Maria delle Grazie, di S. Benedetto e di S. Antonio Abate; il Castello e, presso l'ex convento di S. Francesco, il Museo civico delle tradizioni del Gargano.

Il 25 giugno 2011 il Santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant'Angelo diventa Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO con il circuito seriale "The Longobards in Italy, Places of Power, 568 – 774 A.D.", entrando a far parte della schiera dei più autorevoli Beni Culturali del mondo e cioè nella World Heritage List.

Banner su ViesteOnLine